Irrequieti tra la gente


Il sogno di una vita dietro l’altra
nascosto in un paesaggio di collina
in quel lontano Posillipo odoroso
l’amore di quei giorni ballerino
zampilli di sorrisi dentro il cuore
la giovinezza che correva ignara
colomba di un ingenuo trepidare

con gli abbracci di Laura più segreti
i tenui incontri di lontani sguardi
e i baci, quel lentissimo delirio
delle labbra, nel campo di frumento
in pieno sole, con la sospesa fiamma
nell’appena sfiorata esaltazione.