Gli irriducibili della ola sotto gli ombrelli

Tutti in piazza, irriducibili. Anche se un’acquazzone può dar tanto fastidio, non scoraggia facilmente. Partenza in ritardo causa pioggia, ma partenza c’è stata per il «concertone» di piazza Duomo, nella notte più «bianca» dell’anno. Sergio Borsato, Irene Fornaciari, Rio, Grignani, Britti-Bennato, Cesare Cremonini: un evento così non ammette diserzioni. Per questo centinaia di ragazzi hanno atteso. Fradici.
Ore 20, fuga in massa in galleria Vittorio Emanuele. Sulle prime tanta delusione per chi è arrivato da ogni dove: «Che cosa faremo?». C’è chi sfidava la pioggia, chi si faceva foto, chi acquistava l’ombrello. Preoccupazione fra gli organizzatori: «L’afa non c’è, ci berremo tutte le bottiglie d’acqua...». Tante storie, gli irriducibili a far la ola con gli ombrelli. Alla fine dal palco segni di vita: spettacolo al via. Ovviamente meno del previsto il pubblico, che via via è aumentato. «Almeno stiamo freschi», scherzava il presentatore. Qualche soccorso c’è stato: alle 23 erano già a quota dieci.