Irrompe la D'Addario, i fillini la cacciano e lei se ne va: "Stimo Fini"

"Vai via, qui non ti vogliamo". Finisce così la 'comparsata' di Patrizia D'Addario alla convention di Fli. Stimo Fini come politico e sono qui per capire di più", ha detto ai cronisti. Domani, forse, tornerà. Lo ha lasciato intendere, insomma, vorrebe ascoltare il discorso di Gianfranco

Bastia Umbra - "Vai via, qui non ti vogliamo". Finisce così la 'comparsata' di Patrizia D'Addario alla convention di Fli a Bastia Umbra. La donna, divenuta famosa dopo lo scandalo sessuale che vedeva coinvolto Silvio Berlusconi, partita questa mattina da Bari, ha raggiunto nel pomeriggio la struttura dove si svolge l'assise dei finiani: "Stimo Fini come politico e sono qui per capire di più", ha detto ai cronisti che subito l'hanno circondata per sapere il motivo della sua presenza.

"Io ho sempre detto la verità e questo è il ringraziamento. Ho avuto coraggio, nessuno avrebbe avuto il coraggio che ho avuto io". Patrizia D'Addario, illuminata dai faretti delle telecamere che la circondano,si lascia sfuggire qualche lacrima all'interno della fiera di Bastia Umbra. Si allontana tra le auto parcheggiate mentre cameramen e fotografi l'ha inseguono, si volta è ripete: "Ho avuto coraggio, ho sempre detto la verità. Ero qui perché volevo capire, stimo Fini". Ancora qualche passo è scompare nella notte, anche i cameraman si allontanano. Domani, forse, tornerà. Lo ha lasciato intendere facendo un riferimento al discorso che terrà Fini e che lei vorrebbe ascoltare, ma chissà se dopo tutto quello che è accaduto tornerà davvero.