Isabella Maconi come la Brambilla

9 a SEVERIANO BALLESTEROS. Meglio di Bertolaso. Si è vicini a una probabile soluzione per l'emergenza rifiuti in Campania: approfittando del ritiro dalle scene agonistiche del grande campione spagnolo e dunque del suo pensionamento anticipato, con pochi «euri» ci si potrebbe garantire il suo rinomato sguardo inceneritore. Una sua rapida occhiata alla situazione in Irpinia e lo smaltimento di tonnellate di immondizia sarebbe veloce, pratico e indolore.
8 a DONATO DI PONZIANO. Uno e trino. Non pago di far parte del board della Ryder Cup e di essere il responsabile della Scuola Nazionale di Golf, nei giorni scorsi è diventato nientepopodimenoché membro del consiglio direttivo del Casinò di Sanremo. Nulla di cui meravigliarsi: è da sempre un uomo con un asso nella manica...
8 a ISABELLA MACONI. Piccole Brambilla crescono. Già consigliere federale con deleghe al settore pro femminile, sta marcando una fulminante carriera politica: nei giorni scorsi è diventata infatti assistente di Helen Alfredsson, la capitana del team europeo di Solheim Cup. Come M.V.B., Isabella possiede grinta, tenacia e, soprattutto... autoreggenti, ma non ha ancora inventato un partito. Suggerimento: «Pga», Partito Golfisti Accorti, potrebbe essere quello giusto!
6- ai GOLFISTI AL RIENTRO. Pieni di speranze. Se quest'estate non avete praticato/giocato, sarete pieni di entusiasmo e di buoni propositi. Perciò vale la pena rammentare un sano principio di base: il golf è un gioco che si riduce a ciò che il tuo ego vuole farti fare, a ciò che la tua mente ti dice di fare e a ciò che i tuoi nervi ti consentono di fare (normalmente molto poco...). Armatevi di sana pazienza!
3 al GOLFISTA PIROMANE. Wanted. Le scintille provocate sul terreno dal suo drive in titanio hanno causato mesi fa un incendio vicino a Reno, negli Stati Uniti. Venti acri di terreno sono andati letteralmente... in fumo! Dicono che quest'estate il golfista «più caldo» del pianeta sia stato avvistato in Sicilia e Puglia, dicono.