Isae: continua a crescere la fiducia delle imprese

A maggio, secondo un'inchiesta dell'Isae, sono evidenti i segni positivi per le industrie manifatturiere. Ancora in difficoltà invece il settori del commercio e quello delle costruzioni

Roma - Continuano a maggio i segni di ripresa della fiducia delle imprese manifatturiere. Lo rileva l’Isae nella consueta inchiesta mensile. La fiducia dei commercianti e delle imprese di costruzione (dato riferito ad aprile) segna però una flessione, mentre migliora quella dei servizi di mercato. L’indice relativo alle imprese manifatturiere, considerato al netto dei fattori stagionali, a maggio si porta a 68,7 da 65,5 dello scorso mese: è la seconda risalita dopo sette cali consecutivi. L’indicatore si attesta così sui massimi dal dicembre 2008.

Previsioni positive La salita è dovuta principalmente alla diminuzione delle scorte di magazzino e al miglioramento delle aspettative di produzione; crescono lievemente anche gli ordini e la domanda in generale. Le imprese, inoltre, esprimono anche previsioni positive sulla tendenza dell’economia e dell’occupazione per i prossimi tre mesi. A livello settoriale, ad essere più ottimiste sono soprattutto le imprese che producono beni di consumo e la risalita è particolarmente forte nel Nord Ovest. Migliorano, inoltre, i giudizi sulle condizioni di accesso al mercato creditizio e diminuisce anche la quota di imprese che ha dichiarato di non aver ottenuto negli ultimi mesi un finanziamento da parte delle istituzioni finanziarie.