Isolabella addio L’Udc perde persino i suoi nuovi acquisti

Cercano disperatamente nuovi acquisti nel centrodestra, ma non riescono neppure a trattenere i loro stessi candidati. L’Udc è ancora in alto mare circa la presentazione delle liste. L’ultimo forfait è stato quello di Loriano Isolabella, presidente del consiglio comunale della Spezia, eletto per l’Italia dei Valori e passato circa quattro mesi fa allo scudocrociato. I suoi manifesti elettorali erano già da tempo affissi alla Spezia e provincia, il segretario regionale Rosario Monteleone lo ha addirittura presentato come candidato e uomo di punta del partito nel corso della conferenza stampa in cui veniva annunciato il patto con Burlando. Ma Isolabella ha gelato tutti annunciando la propria rinuncia. I classici «motivi personali» spiegano ufficialmente l’addio alla competizione, ma è anche una realtà che nell’Udc ci siano problemi a mettere insieme le tante e diverse necessità. Tra i problemi più difficili da risolvere anche quelli relativi agli incarichi promessi a troppi. E uno dei più recenti contrasti sembra essere quello sorto tra gli esponenti spezzini e quelli chiavaresi, risolto, proprio per questioni di incarichi ottenuti, a favore della «corrente» vicina a Gabriella Mondello e Giovanni Boitano. Per un partito che perde i pezzi (e non pezzi piccoli) diventa poi anche più difficile chiedere altri spazi. E con le elezioni alle porte ,la campagna acquisti nel mercato del centrodestra non sembra al momento quella di una squadra vincente.