Israele Lo 007 tedesco arrivato a Gaza per rilascio Shalit

È nelle mani di un enigmatico mediatore tedesco, Ernst Uhrlau, capo dell’intelligence di Berlino, il destino del negoziato sul possibile scambio di prigionieri fra Israele e Hamas. Negoziato giunto a un tornante decisivo, secondo le fonti ufficiose che indicano la presenza a Gaza di Uhrlau: reduce da una tappa israeliana e latore della risposta forse definitiva del governo Netanyahu all’ultima proposta di baratto di Hamas per il rilascio del caporale Ghilad Shalit. Secondo le fonti, Uhrlau - associatosi ai mediatori egiziani, ma accreditato ormai come il vero regista della trattativa - è nella Striscia.