Israele, Obama: "Impegno per soluzione due stati" Ma Netanyahu frena

Il presidente degli Stati uniti ha ribadito, durante l'incontro col premier israeliano Netanyahu, l'impegno per la soluzione dei due Stati. Ma Israele frena: "Siamo favorevoli a una forma di autogoverno. Obama non esclude nuove sanzioni per l'Iran

Washington - Il presidente Barack Obama ha ribadito oggi, nel suo incontro alla Casa Bianca col premier israeliano Benjamin Netanyahu, l’impegno degli Usa nella soluzione dei due Stati per la pace tra israeliani e palestinesi.

Israele: no a uno stato palestinese Israele non prende in considerazione lo spazio politico e territoriale per la nascita di uno Stato palestinese. Benjamin Netanyahu lo ha detto direttamente a Barack Obama nel corso dell’incontro negli Stati Uniti. Il premier dello Stato ebraico si è detto invece favorevole a una forma di autogoverno dei palestinesi.

Obama: "Non escludo nuove sanzioni per l'Iran" Il presidente statunitense Barack Obama ha anche detto che gli Usa non escludono una serie di nuove misure contro l’Iran, incluse le sanzioni, se Teheran non rinuncerà al suo programma nucleare.