Istituzioni unite per il No-coca day

«Basta perdere tempo con iniziative demagogiche e propagandistiche, con il sindaco Letizia Moratti e l’assessore Carla De Albertis che propongono test anti-droga alle famiglie, per ottenere come unico risultato uno scontro generazionale». E «basta» anche con iniziative «come quella del consigliere Silvia Ferretto di An, che li propone in consiglio regionale, raccogliendo solo critiche e ostilità dagli stessi colleghi di centrodestra». A chiedere un’inversione di tendenza è Roberto Caputo, capogruppo Sdi in consiglio provinciale. «La cocaina - afferma Caputo - è un problema serio, come ha detto anche il ministro Amato, colpisce tutte le classi sociali e tutte le età». La ricetta per combatterlo: «Bisogna cominciare il prima possibile con campagne di informazione serie e mirate ai giovani nelle scuole e nelle discoteche, con spot televisivi e radiofonici. E che la Provincia si attivi al più presto con iniziative concrete per far fronte a quella che è una vera e propria emergenza per la città di Milano».
Roberto Caputo lancia dunque un evento bipartisan: «Proporrò in consiglio provinciale iniziative di questo tipo - riferisce - e mi sembra giusto che le tre istituzioni insieme, Comune, Provincia e Regione, collaborino per dar vita a un “No-cocaina day” con un forte impatto mediatico».