Isvap: sulla Rc auto è possibile tagliare le tariffe

Il «positivo funzionamento» del risarcimento diretto dei danni Rc auto «è dimostrato non solo dall’aumento della velocità di liquidazione dei sinistri, ma anche dal calo dei costi dei risarcimenti». Lo rileva l’Isvap, «apprezzando» che l’Ania nel suo focus sulla Rc Auto «valuti non sfavorevolmente» il funzionamento dell’indennizzo diretto. Infatti, aggiunge, «sulla base dei dati di bilancio l’onere complessivo dei sinistri del 2007 risulta diminuito di un punto percentuale. Il costo medio dei sinistri pagati e riservati, indicatore degli effetti del risarcimento diretto, è diminuito dell’8,3%, confermando le proiezioni effettuate dall’Isvap a dicembre sulla base dei dati semestrali. Lo spazio per una riduzione delle tariffe - conclude l’Isvap - dunque permane».