ItalCard Free, basta il codice fiscale per averla

Conveniente, pratica, sicura. E rivolta a tutti. È ItalCard Free, una carta di credito ricaricabile immessa sul mercato da Confitalia, società con 20 milioni di euro di capitale sociale e partecipata dal gruppo Quinto Facile. Una carta che fa parte del circuito Visa Electron e non collegata a un conto corrente bancario.
Come e chi può acquisire ItalCard Free e quali sono i vantaggi principali? «L’adesione – spiega Gian Carlo Francescon, consigliere di Confitalia – si attiva al costo di soli 25 euro per tre anni. La carta può essere richiesta da chiunque disponga di un domicilio e di un codice fiscale, compreso chi è protestato, e non può richiedere una carta di credito tradizionale, o un immigrato extracomunitario, che può utilizzarla per inviare denaro ai propri familiari senza avere spese extra».
ItalCard Free si ricarica a zero spese presso tutti i punti vendita ItalCard Point o altri canali convenzionati. Nel caso che fosse richiesta una commissione per l’operazione, il cliente può chiedere il rimborso dietro una semplice richiesta email oppure una telefonata all’apposito numero verde. Il titolare di un’Italcard ha il vantaggio di avere sempre a disposizione il denaro che gli serve per effettuare acquisti o altri tipi di pagamento senza dover girare con il portafogli pieno di contanti, con tutti i rischi connessi. E non c’è il rischio di sorprese sull’estratto conto, perché al massimo si spende quello che si è deciso a priori, al momento della ricarica. Grazie alla presenza del chip Visa Electron, Italcard Free è anche un mezzo sicuro per fare shopping sia nei negozi fisici sia sul web. Nel caso un cliente subisse un furto o anche uno scippo, è sufficiente una telefonata al numero verde per bloccare la carta sottratta e trasferire il residuo della ricarica su quella nuova.
ItalCard Free consente ricariche da 25 fino a 5.000 euro alla volta. Le ricariche possono essere eseguite presso tutti i punti vendita Sisal o gli sportelli bancari, indicando semplicemente il numero della carta. Grazie alla partnership con Quinto Facile, recentemente sono stati aggiunti ulteriori 500 punti vendita al Sud. Confitalia è impegnata ad ampliare la propria rete di vendita attraverso il reclutamento di collaboratori esterni e di ItalCard Point (per informazioni scrivere a dir.fin@confitalia.it).
Molta attenzione è posta all’attivazione di convenzioni che permettono ai clienti di ottenere sconti molto interessanti presso alberghi, ristoranti, autonoleggi, centri di fitness, negozi di abbigliamento, cinema, teatri, parchi tematici e altri esercizi. «Confitalia – sottolinea Francescon - ha come core business quello di soddisfare i clienti fornendo loro servizi di qualità in quantità sempre maggiore».
Per promuovere la diffusione di ItalCard Free, la società ha stretto un accordo con Mondadori, all’interno dei cui negozi sono presenti corner dove è possibile acquistare un free pack per la preattivazione della carta. Intensa anche l’attività di comunicazione che abbraccia molti tipi di media. Questa estate è stata «brandizzata» la Riviera adriatica. In questo momento il marchio ItalCard è presente in tutte le località sciistiche. Cartelloni sono installati nei principali aeroporti (tra cui Roma Ciampino e, agli inizi del prossimo anno, Fiumicino, Malpensa e Milano Linate). A gennaio debutterà un’originalissima serie di spot televisivi in 3D realizzati dal regista Renzo Martinelli con l’agenzia di pubblicità Primadv. Per altre informazioni è a disposizione il sito Internet: www.italcard.it.