Italease ora punta al factoring

Italease ha come obiettivo diventare il numero uno nel settore factoring: «Come lo siamo diventati nel leasing. Non possiamo diventarlo da soli ma con fusioni e acquisizioni importanti». Lo ha detto l’amministratore delegato del gruppo Massimo Faenza. L'aumento di capitale già programmato è dedicato alla crescita stand alone. Italease non guarda più alla tedesca Kgal, nel cui processo di vendita era stata invitata anche la società italiana. Faenza ha spiegato che, nel recente passato, la società era troppo impegnata a capire le conseguenze dei provvedimenti legislativi fiscali sul leasing e quindi «Non ci siamo sentiti di partecipare alla gara per Kgal».Secondo l’ad il procedimento non è chiuso: «Ci farebbe piacere andare a vedere. Comunque è un'operazione che non rientra nei nostri piani». Inoltre, Faenza ha sottolineato che ci sono altre opportunità in Germania e quindi «Su Kgal non ci strappiamo i capelli». La società è anche attenta al settore del credito al mentre non guarda all'asset management».