Italia cara sul fisso Meglio il cellulare

Fare una telefonata su rete fissa in Italia costa di più che negli Stati Uniti, in Francia, Germania e Regno Unito. È quanto emerge da uno studio dell’Ofcom, il regolatore inglese delle tlc, che mette a confronto un ammontare di 430 minuti di conversazione (tra locale, nazionale, internazionale, verso i cellulari, nell’ora di prezzo massimo e minimo) effettuato nei cinque Paesi. L’Italia è al top con una spesa media mensile di 37,27 euro (26,85 sterline). Seguono la Francia con 34,7 euro, gli Stati Uniti e la Germania con 31,9 euro e infine il Regno Unito con 31,2 euro. Le cose vanno meglio per i portafogli degli italiani sul fronte dei cellulari, dove il nostro Paese si piazza al secondo posto nel settore abbonamenti, ma è il più «virtuoso» quando si prendono in esame le carte prepagate, non a caso sempre più diffuse. L’Italia nel quintetto dei Paesi è quello più economico, con 30 euro per un paniere di servizi predefinito. I tedeschi ne pagano invece 31,5, gli inglesi 36,6, gli americani 41,4 e i francesi spendono addirittura 54 euro.