Italia, diminuiscono le sigarette vendute

Oltre 85mila italiani muoiono per colpa del fumo. E più della metà di chi attinge con regolarità al pacchetto deve aspettarsi di vivere 10/15 anni in meno rispetto a chi non ha mai toccato una sigaretta.
Lo rammenta la Lega italiana per la lotta contro i tumori e l’associazione culturale «Essere benessere» che all’argomento (prevenzione e tutela della salute) hanno anche dedicato un appuntamento al convento San Carlo.
Quest’anno si stanno registrando passi avanti nella lotta, con un consistente calo della vendita delle sigarette (-10%) e un forte aumento delle persone che stanno smettendo di fumare (+19.4%). Inoltre, il 90% degli italiani è favorevole al divieto di fumare nei locali pubblici e l’87% d’accordo con il divieto di di fumare nei luoghi di lavoro. Divieti che vengono rispettati: il primo secondo l’87,3%, l’altro secondo il 69,15.