In Italia un giugno monsonico, ma domani arriva il grande caldo

Le piogge dell'ultimo mese fanno pensare a un clima monsonico, che fanno assomigliare il nostro Paese al Sud Est asiatico. Ma da domani arriverà l'estate. Lo dice l'osservatorio geofisico di Modena

Modena - In Italia clima mediterraneo? No, monsonico. Le piogge degli ultimi 31 giorni (264,5 millimetri) fanno pensare a un regime monsonico. Lo rilevano gli esperti dell’osservatorio geofisico del dipartimento di ingegneria dei materiali e dell'ambiente dell'università degli studi di Modena e Reggio Emilia, che per quanto riguarda i primi 16 giorni di giugno hanno contato precipitazioni per complessivi 124,3 millimetri, oltre il doppio del valore medio mensile 1971-2000 che è di 51,1 millimetri, ma almeno fino ad ora non occorre andare troppo lontano nel tempo per trovare un giugno più piovoso: nel 1995 il mese di giugno vide cadere ben 153,2 millimetri di pioggia.

Caldo Ma da mercoledì la situazione cambia e arriva il caldo. Le temperature, infatti, si allineeranno coi valori normali e da giovedì andranno oltre, con temperature massime che supereranno i 30° C. La tanto acclamata estate, dunque, non si farà più attendere, e passeremo da un tempo primaverile ad un tempo prettamente estivo. Se confermato, all’inizio della prossima settimana, nelle zone cementificate di periferia, le massime potranno anche raggiungere i 32-33° C.