Prima in Italia Lombardia caposcuola ha avviato sin dal 1982 un censimento dei siti

La Regione Lombardia è caposcuola in fatto di archeologia industriale. È infatti stata la prima in Italia ad avviare, sin dal 1982, un censimento di questi siti, consapevole che costituiscono un patrimonio peculiare, se non esclusivo, della propria storia, che affonda le radici in epoca rinascimentale. A partire da allora, diverse sono state le realtà territoriali minori che hanno svolto operazioni simili, focalizzando l'attenzione su tipologie o porzioni geografiche precise, inerenti al proprio territorio. Biblioteche, Camere di commercio, circoli culturali, enti di varia natura e estrazione, hanno realizzato inventari cartacei, ricognizioni fotografiche, opuscoli e volumi. Di recente tutto questo materiale, relativo a ricerche effettuate tra il 1982 e il 1997, è stato informatizzato ed è disponibile nella banca dati regionale sull'archeologia industriale, raggiungibile attraverso il sito www.culturadimpresa.org