Italia-Olanda, pochi gol per vincere

Perché le quote dei bookmaker sono spesso sbagliate, quando si riferiscono a squadre con largo seguito? Esempio: l'Italia stasera viene proposta dalla Snai a 2,20 quando può essere considerata sì favorita ma non certo in questi termini (2,20 significa dare agli azzurri il 45 per cento di probabilità di vincere). La risposta è che quando i volumi di gioco su un singolo risultato aumentano in maniera abnorme il banco rischia di saltare e fa scattare un meccanismo di riequilibrio, con la quota della favorita della «massa» che si abbassa fino al punto di incentivare puntate sulle altre opzioni. Non è un caso che all'estero o anche solo sul web l'Italia vincente si possa trovare tranquillamente a 2,50.
LA PUNTATA DI OGGI
Per questo i 10 euro di oggi, che seguendo un ragionamento tecnico avremmo messo sulla squadra di Donadoni, preferiamo metterli su un più conveniente, come rapporto rischio-rendimento, Under (cioè meno di 2,5 gol totali) a 1,60, visto che nelle qualificazioni l'Olanda di Van Basten ha segnato poco (15 reti, peggior rendimento fra le 14 qualificate) e subito pochissimo (5 reti).
IL RISULTATO DI IERI
Austria-Croazia 2: vinti 19 euro. Finora puntati 30 euro. Vinti 35,30. Risultato +5,30.
olivari@settimanasportiva.it