In Italia scenderà all’1,2 contro il 3,5% del 2008

Secondo le previsioni economiche intermedie pubblicate anticipatamente ieri dalla Commissione europea, l’inflazione in Italia scenderà all’1,2% nel 2009, dopo essersi attestata al 3,5% nel 2008, secondo le ultime stime riviste. Lo scenario della Commissione a politiche invariate prevede che l’inflazione torni ad aumentare nel 2010, portandosi al 2,2%. Non solo: «Il pacchetto di misure anti crisi adottato dall’Italia, circa lo 0,4% del Pil nel 2009 principalmente compensato da maggiori entrate una tantum, darà un supporto alle famiglie e alle imprese più colpite dalla crisi. E anche grazie alla bassa inflazione i consumi privati cominceranno lentamente a riprendersi», spiega la Commissione europea, secondo cui le misure di sostegno al sistema bancario varate dal governo «dovrebbero facilitare le condizioni del credito».