Italia Turismo e Coni siglano intesa per infrastrutture sportive

Verrà creato un sistema integrato di promozione e sviluppo da realizzare con l'obiettivo di migliorare la qualità del prodotto offerto al cliente nonchè di «offrire nuovi impianti e servizi sportivi nel sud Italia

Un sistema integrato di promozione e sviluppo di infrastrutture sportive in Italia da realizzare con l'obiettivo di «migliorare la qualità del prodotto offerto al cliente» nonchè di «offrire nuovi impianti e servizi sportivi nel sud Italia»: è lo scopo del protocollo di intesa sottoscritto oggi a Roma dal Coni e da Italia Turismo, società controllata al 51% da Invitalia, l'Agenzia nazionale per l'attrazione degli investimenti e lo sviluppo d'impresa. Il restante 49% di Italia Turismo, che già gestisce 8 villaggi nel sud Italia e sta realizzando tre nuovi Resort con facilities e strutture sportive, fa capo a Turismo & Immobiliare, società paritetica tra Gruppo Marcegaglia, Gabetti Property solutions e Pirelli Re. Alla presentazione dell'iniziativa, che ha il patrocinio del ministero del Turismo, ha preso parte il presidente del Coni Gianni Petrucci che ha sottolineato l'importanza del binomio Sport e Cultura.
«Il 15 dicembre -ha detto - saremo dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano a cui ricorderemo la bontà di questo binomio che naturalmente comprende anche il Turismo».
La necessità di un maggiore sviluppo del settore del turismo sportivo è stata evidenziata dal presidente di Italia Turismo Roberto Spingardi, che ha auspicato una sempre maggiore ricerca di «fare sistema», anche con collaborazioni istituzionali come quella siglata con il Coni. Nel protocollo Italia Turismo si impegna a promuovere il legame tra sport e turismo «come una risorsa essenziale per il paese e, tra gli altri obiettivi, a realizzare nuove infrastrutture sportive nell'ambito dei resort in fase di costruzione o di ristrutturazione».