Italia verso l’assoluzione di Bruxelles

Bruxelles. L’Antitrust europeo, mercoledì, dovrebbe assolvere l’Italia in merito al caso Autostrade-Abertis. Per il commissario Ue alla Concorrenza, Neelie Kroes, le nuove norme sulle concessioni sarebbero in linea con le regole Ue, a patto però che vengano applicate. Nei mesi scorsi l’eurocommissario aveva aperto una procedura contro il governo sulla base dell’articolo 21 del regolamento sulle fusioni che dà competenza esclusiva a Bruxelles a proposito delle operazioni di dimensione comunitaria, nella fattispecie Autostrade-Abertis di fatto ostacolata dall’Italia. Nel dettaglio, Bruxelles dà un sostanziale via libera «al decreto ministeriale che spiega i profili di interesse pubblico» in merito alla questione delle concessioni autostradali. Una normativa, quest’ultima, che è stata stilata sulla base dei rilievi sollevati dall’Antitrust Ue, aggiunge una fonte.