Italiane brave a letto, ma vogliono trasgredire

Le donne italiane fanno sesso almeno una volta a settimana e dichiarano di essere appagate dal loro partner, ma una ricerca rivela che in quei momenti desidererebbero essere a letto con un altro

Roma - Fanno sesso almeno una volta alla settimana, sotto le lenzuola ritengono di "saperci fare", aspettano che sia "lui" a guidare il gioco, ma il loro desiderio inconfessato è il tradimento. È questo il ritratto delle donne italiane emerso da un’inchiesta lanciata dal settimanale Grazia, in collaborazione con Shere Hite, studiosa di sessuologia americana. Oltre 15mila i questionari giunti al settimanale che rivelano fantasie, passioni e desideri delle italiane (soprattutto quelle tra i 26 e i 45 anni) del nuovo millennio. I risultati, presentati oggi, evidenziano quanto i cambiamenti sociali degli ultimi decenni abbiano modificato le abitudini del gentil sesso.

Brave, ma tradirebbero Quasi la metà delle donne che hanno partecipato al sondaggio dice di "fare abbastanza sesso": il 36% dichiara di farlo due/tre volte a settimana, il 29% una volta a settimana, e il 4% addirittura tutti i giorni. Il 74% si ritiene "bravo" nelle situazioni più hot e il proprio partner è ritenuto all’altezza nell’87% dei casi, nonostante il 55% ammetta di simulare qualche volta l’orgasmo. L’inchiesta evidenzia donne con una certa autostima, anche se al 57% capita "di non sentirsi abbastanza bella o attraente per fare sesso", tanto che il 36% ricorrerebbe alla chirurgia plastica. Le italiane sono, però, tradizionaliste: solo il 13% fa sesso al primo appuntamento, mentre 8 su 10 non hanno mai fatto sesso con uno sconosciuto. Il tradimento, comunque, rimane il desiderio inconfessato: quasi la metà (il 42%) non ha dubbi e ammette: "sì, mi piacerebbe fare sesso con qualcuno diverso dall’attuale partner".