Gli italiani comprano casa a Parigi

da Parigi

Non più inglesi o americani: ormai i maggiori investitori nel mercato immobiliare, anche a Parigi, sono gli italiani. L’amore per il mattone, che è una delle passioni economiche nazionali, dopo anni di acquisti fra le cittadine della Costa Azzurra, è ora «esportato» anche nella capitale francese.
Secondo un’inchiesta pubblicata da Immobilier des notaires de Paris, una rivista rivolta ai notai francesi e specializzata proprio nel settore delle transazioni immobiliari, gli italiani stravincono la speciale classifica di acquirenti stranieri di case nella Ville Lumière: sono infatti il 19,5% dei compratori, nettamente al primo posto. Sul secondo gradino del podio, infatti, compaiono i britannici, molto più distanziati, all’11%, seguiti poi dagli americani al 10,8%.
I privati di nazionalità straniera, secondo i risultati del dossier pubblicato dalla rivista, nel corso dell’ultimo anno a Parigi hanno acquistato 2.538 immobili (i dati sono aggiornati al primo aprile 2006): una cifra che è pari all’8,2% delle vendite di alloggi totali registrate nella capitale. Secondo gli esperti, si tratta di dati ritenuti «stabili» rispetto all’analogo rapporto dell’anno scorso.
Gli italiani sono i primi acquirenti stranieri in ben 14 dei 20 arrondissement, i grandi quartieri in cui è suddivisa la capitale. L’arrondissement che ha registrato più transazioni è il XV, dietro la Tour Eiffel, con 327 vendite a forte maggioranza italiana (25%).