«Gli italiani? Dei parassiti»

Anche la satira ha dei limiti, perfino se c’è di mezzo il calcio. Confini del buon gusto che sono stati oltrepassati ieri dal settimanale tedesco «Der Spiegel», che sul suo sito ha sparato a zero contro gli italiani. Prendendo spunto dalla sofferta vittoria azzurra contro l’Australia, gli italiani sono stati dipinti come mammoni e mangia-pastasciutta (stereotipi ben poco originali), per poi essere definiti «forme di vita parassitaria». Un attacco eccessivo, prontamente corretto dalla redazione, che «si è scusata per la scelta delle parole usate», che «oltrepassavano i limiti della satira». Le espressioni sono state cancellate in seguito alle proteste di alcuni lettori.