Italiani leader a Zurigo tra gli stranieri

Gli italiani a Zurigo hanno conquistato la leadership nella comunità straniera. Il Comitato zurighese degli italiani all’estero, presieduto da Luciano Alban, è particolarmente dinamico: si è reso promotore della costituzione del Consiglio degli stranieri. Un organismo con potere consultivo, composto da 25 persone in rappresentanza di 20 nazionalità, che è diventato l’interlocutore delle autorità locali. L’anno scorso è inoltre stato inaugurato un regolare servizio di consulenza giuridica, offerto gratuitamente alla comunità italiana da un avvocato esperto di diritto italiano e svizzero. Una commissione del Comites, poi, sta lavorando al progetto Scuola Bilingue: sono stati avviati contatti con le istituzioni locali perché nei centri scolastici alcuni insegnamenti vengano proposti in italiano. Il comitato pensa quindi molto alle nuove generazioni, ma anche agli anziani. Non sempre, difatti, una volta raggiunta l’età del pensionamento, gli italiani tornano in patria. Alcuni decidono di fermarsi in Svizzera. Se necessitano di case di riposo o di cura, adesso possono usufruire di alloggi con assistenza medica, dove si tiene conto della lingua, delle abitudini alimentari e della cultura latina degli ospiti. A Zurigo gli italiani sono 123mila. In Ticino sono 85mila (su una popolazione di circa 300mila abitanti), di cui il 50% con la doppia nazionalità. \