GLI ITALIANI IN MISSIONE

Spesso ci si dimentica della missione del contingente militare in italiano in Afghanistan. Il libro «Ring Road» (Mursia) scritto dal Maggiore Mario Renna, ufficiale addetto alla pubblica informazione della Brigata Taurinense racconta 26 mesi di missione in Afghanistan, dall’aprile al dicembre 2010. La «Ring Road» indica l’anello di asfalto che si snoda attraverso l'Afghanistan, ovvero tremila chilometri che mettono in collegamento tra loro tutte le città e le regioni del Paese. Il libro è un vero e proprio diario della missione, durata sei mesi, che racconta la vita di tutti i giorni degli Alpini. Si parla anche dei combattimenti contro gli «insurgents»: una serie di combattimenti a bassa intensità con armi leggere e mortai, di perlustrazioni e pattugliamenti, della concentrazione e del coraggio di questi uomini e donne che sono consapevoli del fatto che la morte potrebbe essere dietro l’angolo. Il libro mette in evidenza anche lo stile italiano del contingente nel suo approccio con la popolazione locale. Come spiega Mario Renna: «Molti eserciti stranieri ammirano il grado di empatia che spesso si verifica tra i nostri militari e le comunità afgane alla base della quale c’è rispetto e generosità. E'una terra difficile e complessa dal punto di vista culturale. Ma l'apertura che cerchiamo sempre di dimostrare è una costante del nostro operato, quasi un DNA».