Italiano ammazzato nella sua casa a Santo Domingo

Aveva fatto fortuna a Santo Domingo Raffaele Panariti, di 57 anni, di Aosta, ma venerdì notte è stato trovato morto nella sua abitazione di Calla Central a pochi chilometri dalla capitale. Gli avevano sparato. Rimane oscuro il movente. Chi lo ha ucciso con quattro colpi di pistola non ha toccato nulla. Nelle tasche di Panariti sono stati trovati circa 700 dollari e poche decine di euro.
Separato e senza figli, l’aostano viveva da 12 anni a Santo Domingo (faceva l’agente di cambio e aveva un locale) dove divideva l’abitazione con una ragazza del posto che però non era in casa al momento del fatto. Raffaele Panariti aveva solo sporadici rapporti con la famiglia, in particolare con il fratello Cosimo che gestisce un negozio di frutta e verdura.