«Italiano al nido arabo in casa»

«Il mio bambino ha un anno e mezzo e fa solo dei versetti, ma ho già cominciato a raccontargli qualche favola in arabo e ad abituarlo ai profumi dei cibi del Medioriente. Io e mio marito, che è iracheno, abbiano deciso di mandarlo alla scuola francese: se mai lasceremo l’Italia per tornare in Libano, il bimbo si troverà al passo con i coetanei. L’italiano lo impara nella vita di tutti i giorni e al nido, dove va quando sono impegnata nei viaggi di lavoro. Mio marito ed io cerchiamo di parlare con lui solo in arabo: dall’esempio di amici, ho visto che questa tecnica funziona per crescere figli davvero bilingue. Cittadini del mondo, immersi tra tante culture». Parola di Mona Mohanna, giovane madre musulmana e raffinata stilista libanese.