Un italiano su tre ha paura Boom di violenze sulle donne

Cresce la paura e il senso di insicurezza. In particolare nelle zone del Nord come in Lombardia e poi soprattutto al Sud, in Sicilia. Un italiano su tre in quelle aree teme di uscire la sera e non si sente al sicuro neppure nel proprio quartiere. Timori giustificati visto l’aumento di furti, rapine e violenze sulle donne. Allarmanti i dati riportati ieri dal ministro dell’Interno, Giuliano Amato, nel Rapporto sulla sicurezza 2006. Il titolare del Viminale si è detto «sconvolto dal capitolo dedicato alla violenza sulle donne»: un milione e 150mila le vittime nel 2006 (il 5,4% delle donne tra i 16 e i 70 anni). Poi c’è il capitolo stranieri. «A delinquere sono soprattutto i clandestini», dice il ministro: aumenta la percentuale di stranieri denunciati per omicidio: dal 28 per cento del 2005 al 32 del 2006. Un assassinio su tre, tentato o commesso, è opera di clandestini.