Italiano ubriaco e drogato investe e uccide romeno

Nella notte un giovane di 24 anni, alla guida sotto l'effetto di alcol, cocaina e cannabis, ha investito e ucciso sulla provinciale della Tiberina un operaio romeno di 31 anni. Poco dopo si è costituito ai carabinieri

Roma - Investito e ucciso da un guidatore ubriaco e drogato. Un romeno di 31 anni, residente a Roma, operaio in una ditta di Capena, vicino a Roma, è morto dopo essere stato investito da un’auto guidata da un giovane italiano, ubriaco, poi denunciato dai carabinieri. È successo ieri sera lungo la strada provinciale 51/B che dalla Tiberina conduce a Capena. Il cittadino romeno è stato investito da un’autovettura Citroen C2 che viaggiava verso il centro abitato di Capena condotta da un ragazzo italiano di 24 anni residente a Castelnuovo di Porto.

La fuga e la confessione Il conducente dopo l’urto ha continuato la marcia fino alla propria abitazione, ma poco dopo è andato dai Carabinieri di Capena per raccontare quanto era avvenuto. Con i militari è ritornato sul punto dell’incidente e a margine della strada, tra la vegetazione bassa, è stato trovato il corpo del cittadino romeno. Il conducente del veicolo sottoposto al test dell’etilometro è risultato positivo con tassi di alcool nel sangue superiori a 1,5 g/l e successivamente è risultato positivo anche ai test clinici per accertare l’uso di sostanze stupefacenti che evidenziavano tracce di cocaina e cannabis. Il giovane italiano dovrà rispondere al tribunale di Tivoli di omicidio colposo e guida in stato di ebbrezza alcolica e sotto l’effetto di sostanze stupefacenti. L’autovettura è stata sequestrata.