Italmobiliare cede il 2,31%

Gemina

È previsto fra oggi e giovedì il passaggio ai blocchi del 2,31% di azioni Gemina di proprietà di Italmobiliare. Si tratta del secondo e ultimo pacchetto di azioni della finanziaria cedute dal socio uscente Pesenti agli altri azionisti del patto di sindacato di Gemina che ne hanno fatto richiesta. Anche questo pacchetto di azioni verrà ripartito pro quota fra la holding Infrastrutture e sviluppo (ex Miotir che fa capo ai Romiti, Benetton, Clessidra e Capitalia), Fondiaria-Sai, Generali e Fassina, i quattro soci che hanno rilevato a dicembre le quote degli altri uscenti (oltre Pesenti, anche Pirelli ed Edison). Si attendono ora le prossime mosse dell’azionista Save che, insieme a Finint, possiede il 12,4% del capitale di Gemina. Non è escluso che l’azionista che controlla l’aeroporto di Venezia e di Treviso si sia già guardato intorno alla ricerca di eventuali candidati all’acquisto delle azioni che ha in portafoglio, acquistate a un valore medio di 2,10 euro ognuna.