Itinerari golosi tra i monasteri lombardi

Sacro e profano, due binari che in genere corrono paralleli e che a volte convergono come nella cintura periferica a sud di Milano, area disseminata di grande abbazie e validi ristoranti, una girandola di contrasti sacri e golosi da vivere nei prossimi lunghi ponti. Si può puntareo sull’abbazia di Morimondo, abbaziamorimondo.it, ai confini col Pavese, per godere della letizia bucolica di questo splendido complesso monumentale in cotto, fondato quasi un millennio fa dai cistercensi con tratti gotici e romanici. Da qui, il passo dalle vette spirituali a quelle della tavola è geograficamente breve.
Nei dintorni, due opzioni: la tradizione sincera dell’Antica Trattoria del Gallo di Gaggiano e i sapori del territorio rivisti in chiave un po’ più estrosa dall’Orlando di Cusago. Il primo, 02.9085276, è un bel cascinale di campagna preso in questi giorni ad accompagnare alla liturgia del Pollo alla diavola, storico e ineguagliabile, processioni golose di Ravioli di vitello al burro, Gnocchi allo zafferano con crema di piselli e pancetta o Filetti di maialino con senape, pistacchi e mela stufata. Prevedete 40 euro vini esclusi.
Viene via a 55 euro, invece, il menu degustazione di 5 portate preparato da Lorenzo Bordin, 02.90390318, daorlando.com, un pellegrinaggio tra mari o monti scandito da Ravioli alle cipolle rosse e patate con scaglie di formaggio testun su salsa di coda di bue o Scaloppa di foie gras d’oca con mele e balsamico.
Rotta a sud-est per altre due splendide abbazie: Chiaravalle vicino San Donato Milanese, chiaravalle-milano.it, e Viboldone, viboldone.it, a un passo da San Giuliano. Nella prima, gotico-cistercense, si impiegano ore ad attraversare quei magnifici chiostri, con l’imponente torre ciribiciaccola a svettare. Nella seconda, fondata dall’ordine degli Umiliati, merita una lunga osservazione la facciata a vento della chiesa e quel caleidoscopio di affreschi e decorazioni contenuti nella Casa del Priore. Dalla vista al gusto, quello ineccepibile della Via Vai di Ripalta Cremasca, 0373.268232, trattoriaviavai.it: Stefano Fagioli santifica il territorio con Tortelli cremaschi, Sformatini di asparagi con fonduta di salva cremasco o Rognoncini di vitelli trifolati. In media, 35 euro vini esclusi. Ora et divora.