Iuliano: «Ho scelto la Sampdoria perché è come la mia Juve»

La Fiorentina offre Bojinov per Diana E Pavan va al Bologna

Emmanuele Gerboni

Il primo rinforzo per la difesa si chiama Mark Iuliano, non male. Un blitz firmato in un paio di giorni, sorpassato il Livorno proprio in volata. Ma ieri da Firenze è rimbalzata un’altra voce clamororsa: Bojinov alla Sampdoria in cambio di Diana al club viola. Tutto facile, anzi no. Diana via a giugno si può fare, ma non a gennaio perchè Novellino andrebbe a privarsi di un esterno. Questa la posizione della società, almeno per ora. Oggi, ultimo giorno di mercato, si vedrà. Intanto si è chiusa l’esperienza spagnola di Iuliano al Maiorca. Tante le ragioni. Iniziamo dai rinforzi promessi e mai arrivati dal tecnico Hector Cuper, e finiamo con la voglia di tornare in Italia dopo le 188 presenze alla Juve. Non sono poche, è tra i quaranta giocatori che hanno indossato di più la maglia bianconera. Un curriculum davvero ricco: 43 convocazioni con la casacca azzurra della Nazionale, 4 scudetti, due Supercoppe italiane e una europea, più una Coppa Intercontinentale. Ieri la firma ufficiale, già domenica qualche voce era filtrata. Iuliano aveva rescisso consensualmente il contratto che lo legava al club spagnolo, sempre più in affanno nella bassa classifica della Liga. Ha firmato fino a giugno per quella che può essere anche una scelta di vita per il difensore. La moglie è nata a Pavia, hanno una casa a Viareggio. Tutto fatto quindi.
Beppe Marotta, amministratore delegato blucerchiato, ha portato a casa un pezzo pregiato che garantirà sicurezza e qualità alla difesa doriana, sempre in attesa di Giulio Falcone, mentre Pavan ha firmato per il Bologna. «Sono molto felice, ho scelto una squadra che, per mentalità, assomiglia molto alla Juve. C’è tutto per fare bene: una società solida e ambiziosa, una piazza importante e un grande tecnico come Walter Novellino». Mark Iuliano si rituffa così nel campionato italiano e giovedì dovrebbe essere già a Bogliasco per mettersi a disposizione del tecnico doriano. Sta completando le ultime operazioni di trasloco, non è escluso che domani possa assistere alla sfida di coppa Italia tra Samp e Udinese.
La Samp, però, non si ferma. Intanto Budel ha chiesto a Cellino di lasciare Cagliari, il ragazzo ha già trovato l’accordo con la Samp ma il presidente sardo non vuole indietreggiare. Intanto Bazzani è stato visitato a Perugia dal professor Giuliano Cerulli: per l’attaccante blucerchiato uno stop di tre settimane, lavorerà a parte per smaltire l’affaticamento del gemello della gamba destra che lo ha fermato con Milan. E sono da verificare anche le condizioni di Francesco Flachi, che ieri si è allenato da solo per un fastidio alla coscia destra, difficile che ce la faccia. Stesso discorso per Corrado Colombo ancora acciaccato.