Ivan Basso si separa da Riis e dalla Csc

Novara. Adesso lo si può dire: il vincitore dell’ultimo Giro d’Italia, Ivan Basso lascia la Csc di Biarne Riis. Tra la coppia più affiatata del ciclismo degli ultimi anni, era calato da tempo il gelo. Il rapporto si è definitivamente rotto il 29 giugno scorso, vigilia del via del Tour de France. Basso viene rispedito a casa con il sospetto di aver fatto ricorso alle cure illecite del medico spagnolo Eufemiano Fuentes, cioè di essersi dopato. Riis accetta di applicare il «codice etico» e lo rispedisce a casa. Ieri l’incontro tra il legale del corridore varesino, Massimo Martelli, e il team manager della Csc, ha sancito definitivamente il divorzio consensuale. Ancora qualche giorno e anche l’ultimo velo sulla futura squadra del varesino potrà essere tolto.