Ivan Theimer, tra scultura e Storia

Ivan Theimer, l’artista al quale Vittorio Sgarbi vuole assegnare la realizzazione degli obelischi da posizionare a piazza della Repubblica e in via Cherubini, è nato nel 1944 a Olomouc, nella Repubblica Ceca. Ha esposto per la prima volta nel 1965 nella sua città; nel ’67 presenta la prima personale al Belgrade Théatre di Coventry. Nel ’68 partecipa alla Biennale di Bratislava; nello stesso anno lascia la Cecoslovacchia e si trasferisce a Parigi dove prosegue i suoi studi alla Academie des Beaux Arts. Nel ’70 espone a Chicago. Nel 1978, nel 1982 e nel 1995 partecipa alla Biennale di Venezia. Suoi monumenti si trovano nelle piazze di mezza Europa. Tra le opere pubbliche più importanti, i tre obelischi per il Palazzo Eliseo a Parigi, il Monumento alla Dichiarazione dei Diritti dell’Uomo e del Cittadino per il Municipio di Parigi e il monumento alla memoria di Heinrich Heine ad Amburgo. Vive e lavora a Parigi e trascorre gran parte dell’anno in Versilia.