Con Jacobs «Don Giovanni» non seduce per niente

Il Don Giovanni di Mozart secondo Réné Jacobs, che lo dirige con l'Orchestra Barocca di Friburgo e una compagnia in cui primeggia Lorenzo Ragazzo (Leporello) , si caratterizza per la buona volontà di intervenire con libertà rimpinzando di strumenti, di gag e di interventini il pianoforte nel recitativo e spargendo di rallentandi e cadenzine le arie. Qualora fosse una strada accettabile, per percorrerla bisognerebbe avere una creatività al passo con Mozart. Così sembra invece di ascoltare avendo un vicino che, o con un soffione di parole all'orecchio o con un dito nel fianco, vi raccomanda continuamente di stare attento a ciò che sta per succedere. Finché voi cambiate posto.

Réné Jacobs Don Giovanni di Mozart. 3 CD Ambroise