Jaguar Xkr-S con i suoi 550 cavalli schizza a oltre 260 orari Alle ruote ha i Pirelli PZero Corsa

Portimao (Portogallo) Jaguar accelera la sua scalata alla posizione di marchio leader del settore «luxury-performance». Per il 2012 ha ulteriormente accentuato la classe, la raffinatezza, la qualità tecnologica e prestazionale delle berline Xf e Xj, soprattutto nelle rispettive versioni Xfr e Xj SuperSport che, dotate del poderoso V8 5 litri da 510 cv, da quest’anno includono, nella lista degli optional, anche gli ammortizzatori attivi a pilotaggio elettronico, che ne esaltano le già straordinarie doti di maneggevolezza e di stabilità e tenuta.
Straordinario il rapporto di controvalore vantato dalla Xfr, proposto al prezzo di 94mila euro. La superba Xj SuperSport, oggi lo standard di riferimento tra le berline luxury-performance, ha una quotazione di 141mila euro. Ma il nuovo asso nella gamma Jaguar si chiama Xkr-S, l’evoluzione massima (fino ad ora) del coupé Xkr. Qui il V8 5.0 Jaguar, alimentato a iniezione diretta e sovralimentato dal compressore volumetrico hi-tech Eaton Gen VI, eroga una potenza di 550 cv, con coppia massima di ben 680 Nm. Le prestazioni sono semplicemente travolgenti: velocità massima 300 orari, limitata elettronicamente, e accelerazione 0-100 orari in 4,4 secondi. La scocca, realizzata in alluminio con tecnologie aerospaziali, è stata ampiamente rivisitata nella aerodinamica, ottimizzata per assicurare massima stabilità alle velocità estreme.
La nuova configurazione aerodinamica, completata da un assetto ribassato, conferisce ancora più grinta al superbo coupé, la Jaguar di serie più potente e veloce di sempre. Con grande competenza e lungimiranza, ancora una volta Jaguar ha scelto di organizzare in autodromo, quello molto impegnativo di Portimao, il test di un tale mostro di potenza. Ed è stata un’esperienza travolgente, per le grandi prestazioni in accelerazione e ripresa, per la punta velocistica «letta» a oltre 260 orari, ma anche per il ruggito rabbioso ed esaltante del V8 Jaguar. L’assetto è perfetto, esaltato dalla scelta dei Pirelli PZero Corsa, e la controllabilità è eccezionale. Su strada la Xkr-S è ugualmente a suo perfetto agio, ma offre soprattutto un interno di raffinatezza e comfort superbi, con sedili anatomici di configurazione perfetta e una finizione magnifica in ogni dettaglio. Il prezzo di 132mila euro ben si sposa alle prestazioni e alla classe imbattibile.