James Bond, a Riva del Garda sulle tracce della spia perfetta

Le spettacolari scene di un inseguimento con la mitica Aston Martin nel nuovo film "007 Quantum" saranno girate sulla riva trentina del lago. L'attore Daniel Craig ha già fatto il sopralluogo della location

Trento - Da vero agente segreto, James Bond ha già compiuto in incognito un primo sopralluogo a Riva del Garda, in Trentino, in vista delle riprese del suo nuovo fim "007 Quantum". La presenza, non ufficiale, dell’affascinante Daniel Craig, il nuovo protagonista della storica serie di film, è stata segnalata in città nei giorni scorsi ma ormai, dicono quelli che l’hanno visto, se n’è andato, in gran segreto com’era venuto. Tornerà, però, nei prossimi giorni. Saranno, infatti, le rive trentine del lago le protagoniste dei primi 15-20 minuti della prossima pellicola dell’agente 007, in uscita il 7 novembre.

007 e l'Aston Martin Diventeranno teatro di un inseguimento automobilistico, che riallaccerà la storia del leggendario James Bond al precedente episodio, terminato con un inseguimento sul lago di Como. La celebre Aston Martin solcherà dunque la Gardesana, soprattutto quella orientale, da Torbole, fino a Tempesta, Navene e Malcesine. Riprese sono previste anche sulla Gardesana occidentale, verso Limone del Garda, a picco sulle acque del lago e caratterizzata da una serie di gallerie, ricavate nella roccia strapiombante. Il momento del ciack vero e proprio, al di là della prima incursione a sorpresa, bisbigliata solo dai più informati, è in programma in zona per una settimana, dalla metà di aprile in poi. L’annuncio era stato dato la settimana scorsa da Guido Cerasuolo, produttore della parte italiana del film, che vedrà protagonista l’Italia per ben otto settimane complessive, tra la Toscana e il Trentino.

Cento stanze in hotel prenotate per il film A Riva del Garda dunque il fiato resta sospeso, per riavvistare Daniel Craig, che avrà accanto nel cast l’affascinante Olga Kurylenko. Per l’occasione risultano già prenotate un centinaio di stanze al Grand Hotel Du Lac e du Parc per due settimane. Proprio qui è prevista la presenza, tra gli altri, del regista, Marc Forster, con tutto lo staff operativo. Per ora invece la macchina organizzativa è all’hotel Feeling Louise, che collabora ai sopralluoghi ormai da mesi, fin da novembre, quando l’aiuto regista era stato a Riva del Garda per dare le prime disposizioni. In questo albergo al momento sono quindici le stanze occupate da una parte della troupe inglese, ma ad aprile diventeranno più del doppio. Non viene escluso inoltre che venga affittato anche qualche appartamento, nel centro della cittadina turistica del Trentino. D’altronde i colpi di scena sono la tradizione per i film del più conosciuto agente segreto del mondo.