Jankovic apre la crisi del Napoli

Napoli Il Napoli doveva vincere il match contro il Genoa, per scacciare crisi e contestazioni ma, anche per continuare a sperare in una qualificazione Uefa. Al minuto 68, uno scatenato Jancovic, invece, ha messo fine al sogno napoletano: gol e 3 punti per i lanciatissimi rossoblu, a caccia della storica conquista di un posto in Champion.
Al San Paolo, invece, alla rete genoana, è esplosa la contestazione del tifo più caldo d’Italia. Il sogno accarezzato durante la prima parte del campionato di andare a giocare i preliminari Champion, è finito, lontano anni luce. Ma, con un Napoli cosi, di domenica in domenica sempre più inguardabile, sta per svanire anche la possibilità di conquistare un posto in Uefa.
A nulla dunque è servito il volontario ritiro lungo una settimana della squadra. Terribile il bilancio delle ultime sette partite, 5 sconfitte e due pareggi, del team del patron Aurelio De Laurentis, «gelato» in tribuna vip, con accanto la bella Micelle Hunziker, portafortuna mancato. Dopo il gol, i genoani hanno sfiorato il raddoppio ma la partita e' continuata in casa Napoli, negli spogliatoi del San Paolo, dove De Laurentis, Marino, Reja e la squadra si sono affrontati a muso duro. L'allenatore ha presentato le dimissioni ma il presidente le ha respinte. Poi, tra ildisappunto dei giocatori, che già pensavano di poter tornare a casa, la società ha deciso per il ritiro immediato. Il bus azzurro è uscito alle 20,30, dopo circa 4 ore dal termine della partita, tra i fischi del popolo azzurro.