Jarry e Pessoa, le lezioni di due maestri

Due grandi interpreti delle inquietudini novecentesche protagonisti a giorni alterni alla Sala Uno di piazza di Porta di San Giovanni. Questa sera debutta Faustdipessoa nella versione italiana curata da Luciana Grifi e Sergio Basile. Lo spettacolo, lunare malinconico e grottesco, è incentrato sulla figura di Faust, eroe solitario e perdente, come tutti gli autentici eroi. Faust, immortale indagatore della coscienza al pari di Fernando Pessoa, osò spingere la sua esplorazione oltre gli spazi permessi all'uomo ma la sua impresa approdò solo alla visione del vuoto e dell'abisso. Domani debutta, invece, Il F(o)u Alfred Jarry scritto dalla stessa Grifi che immagina una lotta esistenziale tra il celebre autore surrealista e il suo ancor più popolare personaggio (re Ubu), ricettacolo - secondo lo stesso Jarry - di tutti i difetti umani che con la sua tracotante invadenza è riuscito a oscurare il suo artefice. Lo spettacolo della Grifi (con la regia di Basile)intende proporsi come un divertente risarcimento alla memoria di Jarry. Info: 06.7009329.