Jarvi al Manzoni per l’«Aperitivo»

Franco Fayenz

Domani alle 22, c'è una specie di cartolina precetto per i cultori del jazz tradizionale: ritorna da New Orleans al club Doria di viale Doria 22 il clarinettista Evan Christopher, accompagnato da Paolo Alderighi pianoforte e da Massimo Caracca batteria. Giovedì 27 il club ospita il trio della vocalist Francesca Cara. Anche il Blue Note (via Borsieri 37, ore 21 e 23.30) riprende in pieno l'attività dopo l'abbuffata con il pianista McCoy Tyner e il suo trio. Martedì è di scena la voce di Chiara Civello che presenta il suo disco «Pensiero, Omaggio a Gino Paoli» con Dino Piana trombone e Renato Sellani pianoforte; il 28 arriva Stacey Kent, voce, con Jim Tomlinson sassofoni, Graham Harvey pianoforte, David Chamberlain contrabbasso e Matthew Skelton batteria; il 29 c'è un omaggio ai Pink Floyd del Big One più «ospiti». Il 30 settembre è previsto un trio swing d'archi: Florin Niculescu violino, Hugo Lippi chitarra e Fabien Marcoz contrabbasso. Mercoledì (ore 21) al Manzoni parte la stagione di Aperitivo in Concerto con l'Absolute Ensemble diretto da Kristjan Jarvi. Il concerto sarà un omaggio affettuoso alle memoria di Joe Zawinul che avrebbe dovuto essere il protagonista dell'inaugurazione. Giovedì 27 termina il programma di MiTo con una festa jazz allo Spazio Tadini e alla Salumeria della Musica: il trio di Michele Di Toro, l'Urban Ragas di Paolo dalla Porta e l'Ensemble di Tiziana Ghiglioni si sposteranno dalle 23 in poi dall'uno all'altro club.