Jazz Al circolo Scighera la Flight Band e il mito di Mingus

Stasera (ore 22), al circolo «La Scighera» di via Candiani 131, interessante appuntamento per gli appassionati del jazz con la Flight Band che propone «Uni-Versus Mingus», omaggio al grande Charles Mingus, uno dei contrabbassisti, musicisti e compositori più importanti della storia del genere. Personaggio, anzi leggenda del jazz, molto eccentrico, ha partecipato alle vicende sociali dei mutamenti storici degli anni Cinquanta e Sessanta. La sua caratteristica peculiare era di lavorare per «workshop»; infatti le sue originalissime composizioni prendevano corpo e forma in un lavoro continuo con tutti i suoi collaboratori. Nell’evento di stasera proposto dalla Flight Band, a cura di Giuseppe Fiorito, la musica si alterna alle letture di episodi, interpretati dall'attore Antonio Rosti, della vita dell’artista, statunitense, liberamente tratti dall’autobiografia intitolata «Peggio di un bastardo», e dal libro della sua ultima moglie dal titolo «Tonight at Noon». L'organico dell'orchestra è di 14 musicisti diretti da Biagio Coppa, e l'esecuzione si basa sulla tecnica della «painting conduction», una sorta di conduzione con le mani e con il corpo in cui a un gesto del maestro corrispondono precisi comandi che creano un flusso di musica in continuo movimento. Le tematiche affrontate dalle letture degli brani sono quelle sociali tipiche degli anni Cinquanta e Sessanta.