Jeep Compass è elegante e ricca di tecnologia

da Stoccolma

Tutti i modelli Jeep sono dei solidi fuoristrada, capaci di prestazioni formidabili su terreni impossibili, ivi incluso il maestoso e sontuoso Grand Cherokee. Ma oggi tanta grintosa efficienza è sprecata: è tempo di Suv. È nato così Jeep Compass che, più che Suv, è giusto definire il primo, vero crossover del settore: una confortevole, razionale e brillante vettura per famiglia con eccellenti doti fuoristrada che, però, qui non sono l’aspetto portante del progetto.
Lunga 4,4 metri, Compass vanta un progetto stilistico che mette d’accordo forme slanciate (Cx 0,4, il migliore del settore) con gli stilemi grintosi della tradizione Jeep, dalla classica calandra ai passaruote ben marcati. Elegante e dalla forte personalità, Compass offre un interno altrettanto piacevole, con una plancia molto bella, una strumentazione moderna e funzionale, nonché un sistema audio all’avanguardia. Due le motorizzazioni: 2.0 turbodiesel da 140 cv (di origine Volkswagen) e un 2.4 a benzina da 170 cv, entrambi Euro 4. Compass, che condivide componenti e filosofia progettuale con Dodge Caliber, è un veicolo a trazione anteriore evoluto alla trazione integrale permanente con l’inserimento di una frizione multidisco a gestione elettronica in funzione di differenziale centrale, bloccabile agendo sulla leva che serve anche a inserire il riduttore. Per la prima volta su un modello Jeep, il retrotreno è a ruote indipendenti con schema multilink.
Abbiamo impegnato la versione 2.0CRD sul lungo tracciato di prova ricavato per la gran parte su strade secondarie, strette, sinuose e dal fondo non proprio impeccabile, e per di più sferzato da una pioggia battente. Associato a un cambio manuale a 6 marce, il potente turbodiesel conferma tutta la sua esuberanza, derivante in primo luogo da una coppia massima di 310 Nm che assicura una velocità massima di 190 orari, con una solida risposta in potenza che garantisce ottime doti di ripresa e di accelerazione. A queste peculiarità, Compass associa un autotelaio dalle reazioni precise e sicure anche su un fondo stradale che sconsigliava decisamente qualsiasi accenno di guida sportiva in cui, invece, la Compass 2.0CRD si è esibita con estrema accortezza, sfoderando un assetto neutro, stabile e con un limitato coricamento in curva. Ottimo anche l’isolamento acustico interno. Jeep Compass è in vendita da questo mese con prezzi da 24.800 euro.