Jimmy Ghione è il Colombiano de corazon 2010

Il premio al popolare giornalista di Striscia la notizia consegnato a Medellin per il suo impegno a rappresentare il volto positivo del Paese. Prima di lui il riconoscimento assegnato anche a Bill Clinton e a Miguel Bosé

Jimmy Ghione, uno dei giornalisti italiani più noti al pubblico, "firma" di punta di Striscia la notizia, è stato premiato a Medellin come "Colombiano de corazon", colombiano di cuore, per il suo impegno nel diffondere un'immagine positiva del Paese latino americano e per il suo costante lavoro nel testimoniare la trasformazione della Colombia. Ghione ha più volte dimostrato il suo impegno nella lotta per eliminare il luoghi comuni che ancora affliggono l'immagine del Paese. Nelle edizioni precedenti il premio è stato attribuito, tra gli altri, all'ex presidente degli Stati Uniti Bill Clinton, al cantante spagnolo Miguel Bosé e alla stilista, anch'essa spagnola, Agatha Ruiz de la Prada
Ghione ha ricevuto il premio dalle mani di Alicia Mejia (con lui nella foto), che fa parte del Comitato che decide l'assegnazione; la consegna è avvenuta alla sfilata conclusiva della fiera internazionale Colombiamoda. I "Colombiani di cuore" hanno come proprio impegno quello di migliorare l'immagine della Colombia, di promuovere valori positivi e di difendere sempre, in qualunque luogo, la reputazione del Paese. "Mi identifico molto con i colombiani - ha detto Jimmy ricevendo la scultura, un cuore multicolore, che rappresenta il premio - perché anche gli italiani soffrono, nel mondo, dell'identificazione con la mafia. Colombia uguale droga equivale a Italia uguale mafia: sono paradigmi che vanno sfatati perché non corrispondono alla realtà. Voi - ha detto, rivolgendosi a un pubblico colombiano particolarmente emozionato - avete il diritto di essere associati a cose positive e per questo dobbiamo lavorare tutti insieme per cambiare questi messaggi".
Ghione, commosso per essere stato prescelto per l'edizione del 2010, ha ammesso di essere ormai "innamorato della Colombia". Egli ha realizzato, negli ultimi anni, vari servizi per Striscia la notizia nei quali ha riferito dei progressi del Paese in termini di sicurezza, legalità, convivenza sociale ed economia. Ha anche pubblicato una decina di reportage sulla Colombia su diversi giornali e riviste italiani.