Joe McNally, l’arte di fermare il movimento

Per chi si intende di fotografia, il nome di Joe McNally suscita forti emozioni. È uno dei maestri riconosciuti del fotogiornalismo contemporaneo, negli Stati Uniti e non solo. Conosciuto per aver realizzato decine di copertine per la rivista National Geographic, ha lasciato traccia di sé collaborando assiduamente ad altre pubblicazioni di primissimo piano, come Life, Time, Newsweek, Sports Illustrated e Fortune. L’American Photo Magazine lo descrive come uno dei più versatili fotogiornalisti in circolazione, indicandolo tra le cento persone più importanti del panorama fotografico internazionale.
Gli appassionati hanno oggi un’occasione per incontrare Joe McNally e ammirare una selezione della sua opera. Questo pomeriggio alle 17 si inaugura infatti a Busto Arsizio, nel degnissimo scenario della Fondazione Bandera, la prima mostra italiana dedicata a McNally, alla presenza dell’autore. Verrà proposta in esclusiva una collezione dei suoi scatti più significativi, suddivisi in tre aree tematiche. Nella prima viene presentato in anteprima mondiale il progetto Dance behind the lens («La danza dietro l’obiettivo»), il cui oggetto è la bellezza e la fatica dei corpi in movimento: McNally ritrae numerose ballerine contemporanee, ora sul tetto del Bolscioi a Mosca, ora sullo sfondo della skyline di New York (prima che gli attentati dell’11 settembre 2001 la sfigurassero). La seconda sezione della mostra è dedicata alle Icons, i grandi nomi del cinema, dello sport e della politica internazionale. La terza propone infine i Reportage che Joe McNally ha realizzato ai quattro angoli del pianeta.
È un’occasione rara per gustare appieno il lavoro di un fotografo che ha collezionato i più prestigiosi riconoscimenti internazionali, e che sia Kodak sia Nikon hanno inserito nelle proprie esclusive liste di leggende dell’obiettivo.
La mostra su Joe McNally rimarrà aperta alla Fondazione Bandera (in via Andrea Costa, 29) a Busto Arsizio (Varese) fino al 30 aprile. Orari di apertura: dal martedì al giovedì dalle 15 alle 19; dal venerdì alla domenica dalle 10 alle 12.30 e dalle 15 alle 19; lunedì chiuso. Tutti i giorni escluso il lunedì sono possibili visite guidate su prenotazione per gruppi e scuole. Per informazioni, tel. 0331-322311.