«Joga Bonito»: in tre minuti c’è tutto il calcio

Emiliano Leonardi

L’appuntamento è alle 15. Al Futbol club di via degli Olimpionici va in scena la tappa romana di Joga Bonito, una vera e propria campagna di comunicazione calcistica ideata in occasione del campionato mondiale che si svolgerà in Germania a partire dall’8 giugno. Joga Bonito (dal portoghese «gioca bene») è un torneo, il più grande del mondo, attraverso il quale oltre due milioni di giovani giocatori (più o meno emuli di Zidane, Ronaldinho e Totti) mettono in pratica i 5 valori su cui si fonda il manifesto dell’evento targato Nike: spirito di squadra, gioia, cuore, onore e tecnica. Qualità di chiara derivazione brasiliana, così come testimonia la nota campagna pubblicitaria che impazza in Rete e che vede protagonista Eric Cantona. Il torneo prevede partite di 3 minuti da affrontare «3 contro 3», prevede una serie di tappe in più Paesi e terminerà in concomitanza con la rassegna iridata. La tappa capitolina fa seguito a quella piemontese (a Torino fu Emerson a dare il calcio d’inizio) e a quella milanese (dove il protagonista è stato Martins), e anche a Roma non mancheranno i testimonial. Nel pomeriggio infatti tre romanisti - Taddei, Aquilani e Bovo - saranno gli ospiti dell’evento, nonché i padrini del torneo: alle 18 premieranno i vincitori nel negozio dell’azienda statunitense di via del Corso. Non poteva mancare, nell’era di Internet, l’opportunità di navigare virtualmente con Joga, una rete on line creata dalla sinergia Google-Nike. Disponibile in 14 lingue e diffuso in 140 nazioni, www.joga.com celebra il calcio spettacolare e offre un punto d’incontro internazionale agli amanti del football.