La Jolie e Pitt attaccano il maghetto Harry Potter

È iniziata la battaglia natalizia dei blockbuster. Così, dopo lo straordinario (dal punto di vista degli incassi) risultato di Harry Potter e il calice di fuoco, l’ultimo fine settimana ha ampliato l’offerta dei blockbuster regalando agli spettatori due pellicole attese come Mr. and mrs. Smith e Chicken Little. Il primo è diventato un «must» perché, secondo i soliti bene informati, è il film che ha fatto scattare il colpo di fulmine tra Angelina Jolie e Brad Pitt. Sarà probabilmente vero anche se, a guardare Mr. and mrs. Smith si hanno sensazioni opposte. Più che su un feeling tra i due, la trama sembra un pretesto per una gara a chi, tra Brad e Angelina, riesce ad avere le inquadrature migliori, le sequenze più cool. La storia racconta di una coppia di coniugi sposata da 5 o 6 anni, caduta in una crisi precoce dopo il fulmineo innamoramento che li portò ad un matrimonio lampo. Tanta apatia nasconde in realtà un segreto che i due si portano dietro: entrambi sono, all’insaputa dell’altro, dei feroci assassini. Addirittura, durante una missione, finiscono per essere il reciproco bersaglio, fatto che svelerà a marito e moglie la reale occupazione del coniuge. Da qui, ricevuto l’ordine di far fuori il partner, inizia una gara a scacchi a chi ammazza per primo l’altro. Ma l’amore, che sembrava fasullo, trionferà. Tanti effetti speciali, qualche rara battuta divertente e una sensazione generale di un cast in vacanza premio. Quanto a Chicken Little, la pellicola Disney segna un po’ il riscatto dei poveri polli, martoriati dopo l’allarme influenza aviaria che li ha trasformati, per molti, nel nemico numero uno della salute. Qui, invece, vengono trasformati in eroi, per merito di di un polletto che da scemo del villaggio» salverà il paese. Chicken Little, il protagonista, ha una fobia: teme che il cielo gli cada sulla testa; così, scambia una ghianda, caduta dall’alto, per un pezzo di cielo che si è staccato, suscitando l’ironia generale. Quando, però, un pezzo di cielo si staccherà realmente, a seguito di una invasione di alieni che vogliono rifornirsi di ghiande, Chicken, con l’aiuto di alcuni amici strampalati come Alba Papera, Aldo Cotechino e Pesce Fuor d’Acqua, riuscirà a salvare il mondo. In questo primo lungometraggio animato in computer graphic, dopo la divisione dalla Pixar, la Disney dimostra di essere sulla buona strada pur se non all’altezza, ad esempio, di un piccolo capolavoro come Alla ricerca di Nemo. Molti i riferimenti ad altre pellicole del genere e, ciò che conta, numerosi gli spunti pedagogici (amicizia e rapporti tra genitori e figli su tutti) su quali riflettere con i propri discendenti.
I film più visti a Milano dal 28 novembre al 4 dicembre 2005
1) Harry Potter e il calice di fuoco; 2) Mr. & Mrs. Smith; 3) Chicken Little; 4) Broken Flowers; 5) La marcia dei pinguini; 6) The interpreter; 7) La seconda notte di nozze; 8) Melissa P.; 9) Nickname: Enigmista; 10) La sposa cadavere.