Jorrit Tornquist maestro del colore tra luce e geometrie

Anche Jorrit Tornquist, il maestro del colore, sarà presente al Salone internazionale del Mobile. L'artista porta a Milano opere e installazioni site-specific, una sorta di «mostra nella mostra» presso lo stand del Gruppo Euromobil (nella Hall 10, Stand C19, D18, dal 12 al 17 aprile). Un'occasione da non perdere per chi ama l'arte e non ha potuto visitare la mostra «Jorrit Tornquist e altre geometrie del colore», appena conclusa a Villa Brandolini di Pieve di Soligo dove lavori degli anni Sessanta come «L'Origine della luce», il ciclo degli «Opus» e quello dei «Miscugli» lasciavano poi spazio a riflessioni più recenti, come «Riflessi», «Squilibri» e «Colibrì». La parabola artistica del maestro, una delle figure più importanti del panorama internazionale per la sua attività nel campo delle installazioni di colore nel paesaggio urbano, è interessante. Jorrit Tornquist, natali a Graz, in Austria, nel 1938, si stabilisce in Italia a metà degli anni Sessanta e si dedica all'arte informale. Subito è attratto dallo studio del colore e degli effetti cromatici, che viviseziona come un vero scienziato: non a caso, tra le molte mostre in musei italiani e stranieri cui è invitato, c'è l'importante partecipazione alla Biennale di Venezia nella sezione «Arte Scienza e Colore» accanto a nomi quali Max Bill e Lucio Fontana. Tornquist è davvero uno «scienziato della pittura», un teorico della percezione estetica: la sua arte è meditata, attenta, studiata. Nessun intervento è casuale, nessun colore è sostituibile: tutto è funzionale, proprio come accade nel design. L'artista è anche un apprezzato color designer, capace di progettare il cromatismo degli edifici per inserirli al meglio nell'ambiente circostante.

Tornquist da sempre analizza le potenzialità della luce sulle opere di architettura e approfondisce il rapporto tra la luce e la superficie del dipinto: nei suoi ultimi lavori, compresi quelli che vedremo in fiera a Milano, gli oggetti dipinti sulla tela paiono smaterializzarsi per mezzo della luce e di colori che si fanno via via sempre più evanescenti. Designer, teorico del colore e pittore, Jorrit Tornquist è artista completo e versatile: le sue opere dimostrano quanto arte contemporanea e design d'autore siano oggi due discipline perfettamente complementari.

FAm