Josefa Idem tiene a battesimo la nuova stagione della canoa

Al Circolo del Tennis del Foro Italico presentati dal presidente della Fick Bonfiglio gli appuntamenti più importanti del 2009: Giochi del Mediterraneo a Pescara e mondiali in Canada gli obiettivi della 45enne italo-tedesca. "Punto anche ai Giochi del 2012, come faccio a non esserci dopo aver perso l'oro a Pechino per 4 millesimi?"

Alla ricerca del giusto equilibrio tra esperienza e inserimento di forze nuove. Questo, riprendendo il giudizio con cui il direttore tecnico Gianni Mazzoni ha valutato la squadra di velocità emersa 15 giorni fa dalle selezioni di Mantova, l'obiettivo che la Federazione Italiana Canoa Kayak si pone all'inizio di una stagione importante. L'esperienza è quella che ha consentito i grandi risultati del quadriennio passato, fino all'argento di Josefa Idem e al bronzo di Andrea Facchin e Antonio Scaduto conquistati ai Giochi olimpici di Pechino, ma anche quelli di altri atleti distontiti sui campi gara di slalom, discesa, maratona e canoa polo. Le forze nuove sono rappresentate dai tanti giovani che grazie all'impegno delle società fanno già parte delle squadre nazionali.
Ieri al Circolo del Tennis del Foro Italico sono stati presentati dal presidente Bonfiglio gli appuntamenti più importante della prossima stagione agonistica. Per la canoa velocità spiccano gli europei seniores di Brandeburgo in Germania alla fine di giugno, i Giochi del Mediterraneo a Pescara a inizio luglio e i Mondiali a Dartmouth in Canada a metà agosto. Anche la canoa maratona avrà Europei e Mondiali, rispettivamente a Ostroda in Polonia dal 24 al 26 luglio, e a Crestuma in Portogallo dal 18 al 20 settembre. Per l'acqua mossa lo slalom celebrerà gli europei a Nottingham in Inghilterra dal 28 al 31 maggio e i Mondiali in Spagnam sul campo delle Olimpiadi di Barcellona a La Seu de Urgell dall'8 al 13 settembre. Europei in Italia (in Valtellina) dal 21 al 27 giugno per la canoa discesa, mentre la canoa polo parteciperà ai World Games a Taiwan dal 14 al 19 luglio e avrà poi gli europei a Essen in Germania dal 25 al 27 settembre. «Dovremo fare e fare bene - dice il presidente della Fick Bonfiglio - il nostro movimento è in continua crescita: prima avevamo 7.300 tesserati, oggi sono quasi 12.000. E ci sono tanti giovani bravi che presto saranno protagonisti a livello internazionale. D'altronde a Pechino avevamo equipaggi con una media di età vicina ai 20 anni».
«I miei obiettivi sono i Giochi del Mediterraneo e i Mondiali canadesi - dice la sempreverde Josefa Idem, 45 anni il prossimo 23 settembre, che ha partecipato insieme a Facchin e Scaduto alla presentazione della stagione -. Ho ripreso ad allenarmi ad ottobre e a gennaio sono stata in Spagna. Ma ora ho attrezzato la casa come una palestra, in modo da essere sempre vicina ai miei figli. Devo ringraziare anche la società Canottieri Aniene che mi sostiene nell'attività. Le Olimpiadi di Londra 2012? Non posso non esserci, come faccio dopo aver perso l'oro a Pechino per 4 millesimi?».