Joshua, il giovane balordo fa paura a Manhattan

Non è un film per vecchi questo thriller psicologico, dove due genitori perfettini, che abitano nel tipico stupendo appartamento di Manhattan, danno vita alla classica famiglia patologica. A scatenare le peggiori fobie del loro figlio dodicenne Joshua, ecco la nascita di Lily. Si sa che negli adolescenti le tensioni paranormali sono potenti, come le pulsioni psichiche più riposte, ma qui, tra apparenze smaltate genere newyorchesi affluenti e comportamenti paranoici del giovane disturbato, si piomba dritti nell'incubo. Come quando la Sonata n.12 di Beethoven fa da sfondo alle allucinazioni da sveglio, di cui Joshua soffre. Brividi assicurati: d'estate, non è poco.

JOSHUA di George Ratcliff (Usa, 2007) con Sam Rockwell, Vera Formiga. 105 minuti