Jp Morgan entra nel capitale

Arena

Arena ha rinegoziato con Jp Morgan un prestito obbligazionario non convertibile da 25 milioni concesso nel 2007. La banca Usa prenderà così parte al piano di rilancio del gruppo agroalimentare. L’accordo prevede entro fine anno la conversione di 12,5 milioni del credito in azioni ordinarie Arena di nuove emissione. Dante Di Dario resterà presidente e maggiore azionista di Arena. La banca parteciperà da subito alla governance con la nomina di un membro del cda e, dopo la conversione e per 3 anni, con tre consiglieri (su sette), un sindaco effettivo e uno supplente. Nel primo semestre le perdite di Arena sono cresciute a 31,3 milioni dai 12 milioni di giugno 2007, ma il gruppo stima il riequilibrio per fine anno.